Stampa
PDF

5 Giugno .. Giornata Mondiale dell'Ambiente

Sui Twitter e Facebook si possono condividere immagini sotto l'hashtag #WithNature per creare un enorme album fotografico della Terra.

5 Giugno .. Giornata Mondiale dell'Ambiente

Anche papa Francesco ha contribuito alla causa ambientale con un tweet: "Non dimentichiamo mai che l’ambiente è un bene collettivo, patrimonio di tutta l’umanità e responsabilità di tutti"

Un po' di Storia - La giornata dell'Ambiente fu proclamata nel 1972 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, e oggi dunque compie ben 45 anni. Proprio quell'anno l'Assemblea generale dell'Onu convocò la conferenza delle Nazioni Unite sull'ambiente umano a Stoccolma che approvò tre documenti non vincolanti:
  • la Dichiarazione sull'ambiente umano che fissa 26 principi e guide linea politiche cui gli Stati si impegnavano ad attenersi in materia ambientale tanto a livello nazionale quanto internazionale.
  • un Piano d’azione per l’ambiente umano che contenente 109 raccomandazioni operative per definire più dettagliatamente gli obiettivi della Dichiarazione.
  • una Risoluzione contente questioni istituzionali e finanziarie.

5 Giugno .. Giornata Mondiale dell'Ambiente

Il Tema di quest'anno - Dagli anni Settanta questa ricorrenza, nota nel mondo come World Environment Day, è diventata l'occasione per parlare delle tematiche ambientali, spesso bistrattate dai tavoli politici: inquinamento, surriscaldamento globale, sovrappopolazione. Ma ogni anno la Giornata dell'ambiente si dà un tema d'approfondimento diverso e in questo 45esimo si è scelto "Connecting People to Nature", ovvero il rapporto tra uomo e natura.

Cambia ogni anno anche il Paese 'ospitante': per il 2017 è il Canada, mentre due anni fa fu l'Italia. Il Canada ha deciso per l'occasione di rendere l'accesso ai suoi numerosi parchi naturali, riserve marine, bio-parchi etc gratuito per tutto l'anno. Ma anche l'Italia ha un suo ruolo quest'anno: tra pochi giorni, l'11 e 12 giugno, a Bologna si terrà il G7 sull'ambiente

Di sicuro quest'anno le tematiche ambientali sono sotto i riflettori come non mai, visto che appena pochi giorni fa il presidente americano Donald Trump ha annunciato l'uscita degli Stati Uniti dall'accordo di Parigi, il più importante trattato degli ultimi anni per contrastare il riscaldamento globale. L'accordo di Parigi è stato sottoscritto nel 2015 d 195 Paesi del mondo e fortemente voluto dalla precedente amministrazione Usa di Barack Obama.

I Social - Sui social si possono condividere immagini del rapporto uomo-natura sotto l'hashtag #WithNature: una task force delle Nazioni Uniti si occuperà di selezionare le foto migliori da questo enorme album fotografico della Terra che verranno esposte in una mostra nella sede dell'ONU a New York.
!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");
Il Delta del Niger - Ed infine non mi posso sottrarre, in questa giornata dedicata al rapporto tra uomo e natura, di parlare del Delta del Niger, i luoghi che sono stati vicini alla mia infanzia e oggi uno dei luoghi più inquinati del mondo, e dove ogni anno si registrano centinaia di "incidenti", sversamenti di petrolio dalle pipeline che corrono a cielo aperto in mezzo a villaggi e alla foresta. E dove il "Gas Flaring" viene bruciato e liberato nell'ambiente provocando fuochi perenni con conseguente ricaduta di particolati sottilissimi che provocano danni alla salute, soprattutto alle vie respiratorie, nella popolazione locale.

image
Delta del Niger, alcune immagini
È l'area dove si estrae il petrolio della Nigeria, ormai diventata un "feudo" economico di grandi multinazionali, l'italiana ENI e l'olandese SHELL sono quelle principali presenti nell'area. Visitando la pagina dedicata nel nostro Sito Internet si potrà anche scaricare un opuscolo informativo con tutti gli approfondimenti.


Video in Primo Piano