Stampa
PDF

L'Isis rivendica gli attentati multipli di Teheran. Attaccato anche il Parlamento

Iran, doppio attacco terroristico a Parlamento e mausoleo Khomeini. Almeno 10 morti, due kamikaze si fanno esplodere.

L'Isis rivendica gli attentati multipli di Teheran. Attaccato anche il Parlamento
Quattro persone hanno fatto irruzione nella sede del Parlamento a Teheran e hanno fatto fuoco. Almeno 30 feriti. Isis rivendica gli attentati.

Paura a Teheran con il Parlamento e il mausoleo di Khomeini sotto attacco. Quattro uomini hanno aperto il fuoco questa mattina nel palazzo del Parlamento iraniano ferendo almeno otto persone tra cui due civili e uccidendo almeno 10 persone, tra cui una guardia e ferendone 30. Due kamikaze si sono fatti esplodere in entrambi i luoghi attaccati.

La situazione all'interno del Parlamento iraniano ora è sotto controllo e l'attacco ha causato danni minori di quelli previsti, grazie alle forze di sicurezza "pienamente in grado di gestire gli aggressori codardi". Lo ha detto il presidente del Parlamento iraniano, Ali Larijani, che oggi ha presieduto una seduta a porte chiuse mentre all'esterno dell'aula si svolgeva l'attacco terroristico. Per Larijani "l'attacco dimostra che i terroristi hanno l'Iran come obiettivo perché l'Iran è un hub attivo ed efficace nella lotta al terrorismo"

L'Isis ha rivendicato gli attacchi. I tre uomini armati che hanno fatto irruzione questa mattina nel palazzo avrebbero preso quattro ostaggi. Gli uomini imbracciavano Kalashnikov e armi Colt. Uno degli uomini si sarebbe fatto saltare in aria. L'esplosione sarebbe avvenuta al quinto piano dell'edificio. Nell'assalto sarebbero entrati in azione diversi gruppi di terroristi, ma soltanto due sono riusciti a portare a termine gli attacchi. Gli altri attacchi sono stati sventati dalle forze di sicurezza che hanno anche effettuato numerosi arresti. È stato inoltre confermato che è stato arrestato anche uno dei quattro terroristi che hanno attaccato il Parlamento.

Colpi di arma da fuco sono stati uditi presso il monumento dedicato all'Ayatollah Khomeini a Teheran dove sarebbero entrati in azione altri quattro terroristi, incluso un attentatore suicida. Una persona è rimasta uccisa nell'esplosione innescata dall'attentatore suicida. Alcune fonti parlano anche di una decina di feriti. La Fars aggiunge inoltre che oltre all'attentatore suicida, un altro assalitore è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco, un secondo si sarebbe suicidato ingerendo una capsula di cianuro, e un terzo, una donna, sarebbe stata catturata.

Un'esplosione è stata udita alla metropolitana del Mausoleo di Khomeini a Teheran: lo scrive l'agenzia di stampa iraniana Fars. La metropolitana si trova a due passi dal Mausoleo ed alcuni media ipotizzano si tratti di un terzo attacco.

Secondo l'agenzia di stampa iraniana Tasnim, uno degli assalitori del Parlamento iraniano, il Majlis, è riuscito a lasciare l'edificio e ha sparato in strada. Secondo il giornale online Shargh, un altro si sarebbe barricato in una stanza del complesso molto ampio del Parlamento e avrebbe detto di avere una cintura esplosiva.

"Morte agli Stati Uniti, abbasso gli Stati Uniti": questo lo slogan gridato all'unisono dai deputati iraniani presenti nel Parlamento nazionale, durante l'attacco terroristico nell'edificio. Lo riferiscono i media iraniani. I deputati si trovano nell'aula generale, un ampio emiciclo dove si svolgono le sessioni generali che e' stata intanto blindata dalle forze dell'ordine. I terroristi sono riusciti a penetrare in altre ali dell'ampia struttura.
(Ansa)

Condividi su Facebook

 

Video in Primo Piano