Stampa
PDF

Ha vinto la sua battaglia per la parità e l'orgoglio nero

Scritto da Foundation for Africa.

È lei la donna più nera del mondo. Nyakim Gatwech proviene dal Sud Sudan, dove la popolazione nera viene discriminata da quella di origine araba e porta avanti, a colpi di bellezza, la sua battaglia per la parità e l’orgoglio nero.

Ha vinto la sua battaglia per la parità e l'orgoglio nero
Nyakim Gatwech

La melanina non è mai troppa. È importante da dire in un’epoca in cui sono sempre di più le persone a disagio con il colore scuro della propria pelle. E scelgono la via pericolosa dello sbiancamento.

Il modello di bellezza, anche nei Paesi africani, è bianco. Spesso gli uomini lo impongono, in modo diretto o indiretto alle donne, costringendole a trattamenti dolorosi e rischiosi.

La risposta giusta è Nyakim Gatwech, modella sud sudanese, 24 anni, ora domiciliata negli Usa e, soprattutto, nerissima. Così nera da essere oggetto di prese in giro, battute e derisioni anche tra i neri. “Quando ero piccola i miei amici scherzavano sul colore della mia pelle. Dicevano che di notte non mi vedevano e che per farmi trovare dovevo sorridere. Un giorno un tassista mi ha chiesto se, per 10mila dollari, avrei accettato di sbiancarmi. Sono scoppiata a ridere”. Perché mai, si è chiesta, avrebbe dovuto rinunciare a tutta quella melanina “che Dio mi ha donato?

Video in Primo Piano