Stampa
PDF

Al gruppo The Dynamite il premio La Ragazza di Benin City

Al gruppo The Dynamite il premio La Ragazza di Benin City
The Dynamite Gospel
Il premio "La Ragazza di Benin City" istituito nel 2001 a Genova da una donna di origini nigeriane, Isoke Aikpitanyi, che da tre lustri gestisce case di accoglienza e vuole dire un grazie a chi si batte contro la tratta e per i diritti di migranti e delle donne.

Nell'albo d'oro del premio anche donLuigi Ciotti, Roberto Saviano, donOreste Benzi, don Andrea Gallo, i giornalisti Fabrizio Gatti ed Elvira Dones, e la missionaria Eugenia Bonetti.

Quest'anno il premio è stato assegnato alle giovanissime profughe nigeriane ospitate da fine giugno alla casa "Piccolo Bartolomeo" di Borgomanero. Le ragazze fuggite lo scorso anno dagli orrori di Boko Haram e dalla mafia nigeriana, hanno dato vita al gruppo gospel "The Dynamite" con il quale girano il nord Italia per raccontare l'orrore che si sta consumando nella loro Nigeria a causa dell'integralismo islamico - leggi la loro storia -

Oltre a ricevere il premio, per le ragazze ospitate a Borgomanero ci potrebbe essere anche la possibilità di produrre un cd, oltre che incrementare la loro già ricca attività concertistica.

Ragazze fuggite da Boko Haram e dalla Mafia Nigeriana, ora cantano Gospel in Italia


rssfeed
Email Drucken Twitter FacebookWebSzenario

Video in Primo Piano